24 Nov, 2015

5 dicembre 2015. Convegno conclusivo del progetto FRATELLI E SORELLE DI PERSONE CON DISABILITA’: PERCORSI CONDIVISI

Posted by: antonella In: Agenda

SabLocandina convegno FRATELLI E SORELLE DI PERSONE CON DISABILITA' - 5 dicembreato 5 dicembre 2015 dalle 8.30 alle 13.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara si terrà il convegno conclusivo del progetto FRATELLI E SORELLE DI PERSONE CON DISABILITA’:PERCORSI CONDIVISI.

Il progetto è stato realizzato grazie al finanziamento della Regione Abruzzo ai sensi della L.R. del 02.05.1995 n. 95 e ad un contributo della Fondazione Pescarabruzzo (bando di erogazione 2015).

La decisione di realizzare un percorso progettuale dedicato ai fratelli e alle sorelle è il risultato di bisogni espliciti espressi dalle famiglie  e da fratelli e sorelle adulti che hanno avvertito la necessità di confrontarsi sulle loro esperienze.

Il progetto si è proposto di contribuire allo sviluppo di un maggiore riconoscimento del loro ruolo e ha voluto sostenere anche le famiglie, attraverso lo scambio di esperienze e riflessioni, per rafforzarne le competenze.

Sono state coinvolte sia le persone con disabilità che i loro fratelli per confrontarsi, raccontarsi e rafforzare il loro legame. La metodica utilizzata è stata quella dell’auto mutuo aiuto.

Lungo il percorso sono stati organizzati due seminari formativi: uno sull’amministratore di sostegno tenuto dall’ avv. De Robertis e l’ altro tenuto da professori dell’ Università d’Annunzio di Chieti.

Partner del progetto sono:

Provincia di Pescara – Comune di Pescara – Comune di Montesilvano – USL  Centro salute mentale Pescara Nord  Area Vestina – AUSL Pescara Dipartimento di Salute mentale  SIGAD – USL Pescara U.O.C. Area Distrettuale Pescara U.O.S. Assistenza Consultoriale – Università degli studi “G. D’Annunzio “ Chieti Pescara, Corso di laurea in Sociologia e Criminologia – Centri Servizi per il Volontariato di Pescara e di Teramo – Liceo Statale “G. Marconi” di Pescara – Istituto Comprensivo n. 8 di Pescara – Associazioni: A.R.D.A. onlus – “La Casa di Cristina” O.N.L.U.S. – Abitare Insieme – Abilbyte onlus – AISM Pescara – Cosma – Anffas onlus Nazionale – Anffas Regione Abruzzo e le  ANFFAS DI Ortona – Giulianova – Martinsicuro – Vasto.

Nel corso del convegno oltre alla presentazione dei risultati raggiunti, delle attività effettuate e alle testimonianze dei partecipanti, sarà proiettato il video documentario realizzato da Anffas onlus nazionale “Fratelli e sorelle d’Italia, storie a confronto” e distribuita una piccola pubblicazione realizzata all’ interno del nostro progetto.

Si rilascia attestato di partecipazione.

Ingresso libero.

 

61 Responses to "5 dicembre 2015. Convegno conclusivo del progetto FRATELLI E SORELLE DI PERSONE CON DISABILITA’: PERCORSI CONDIVISI"

Comments are closed.

Il nostro logo

UNA ROSA BLUanffas_logo
per la sua rarità e unicità
CON IL CAPO RECLINATO
per il peso di dover sostenere per tutta la vita la disabilità
SUPPORTATA DA UN TUTORE
che ne rende forte lo stelo e che rappresenta la forza delle famiglie che si danno reciproco sostegno
RACCHIUSA IN UN RIQUADRO
che rappresenta l'unità dell'Associazione

L’unione fa la forza …

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO

Diventa socio Anffas
e potrai confrontarti, trovare sostegno e consulenza dalle famiglie che vivono la tua stessa situazione e dagli esperti che operano nel settore della disabilità intellettiva e relazionale, contribuendo anche tu all'affermazione dei diritti civili ed umani delle persone con disabilità in cui è costantemente impegnata la "grande famiglia"Anffas.

Diventare socio Anffas è semplice:se sei genitore, familiare o ti senti vicino, "amico" di una persona con disabilità intellettiva e relazionale puoi rivolgerti presso la nostra associazione per avere tutte le informazioni.

Anffas onlus

Anffas onlus è un’Associazione Nazionale di Famiglie di Fanciulli e Adulti Subnormali che nasce a Roma il 28 marzo del 1958. Nel 1964 acquisisce personalità giuridica.
Oggi Anffas conserva l’acronimo ma si definisce “Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale“.