Regolamento Centro Diurno

Allegati al Verbale Assemblea ordinaria dei Soci n. 5 del 20/03/03 

 

DOCUMENTAZIONE E REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO

DESTINATARI

SONO DESTINATARI I DISABILI INTELLETTIVI E RELAZIONALI DI ETÀ ADULTA  CON UN GRADO DI DISABILITÀ TALE DA CONSENTIRE UNA CERTA AUTONOMIA COMPATIBILE CON LA STRUTTURA E LA FINALITÀ  DEL CENTRO DIURNO.

 RICETTIVITA’

LA RICETTIVITÀ  È  STABILITA IN BASE AI FINANZIAMENTI CONFORMATICI.  N 15/20

AMMISSIONI

LA DOMANDA DEVE ESSERE CORREDATA DA TUTTA LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA DAL CENTRO DIURNO:

CERTIFICATO DI RESIDENZA, STATO DI FAMIGLIA, VERBALE DI INVALIDITÀ (104), RELAZIONE DEL NEUROLOGO, O PSICOLOGO, O  NEUROPSICHIATRA (ATTESTANTE LA NON PERICOLOSITÀ DELL’UTENTE E IN PARTICOLARE SE ESISTONO DISTURBI COMPORTAMENTALI E RELAZIONALI, CON PRESENZA DI AGGRESSIVITÀ VERSO SE STESSI E GLI ALTRI ), CERTIFICATO DETTAGLIATO ATTESTANTE LA DIAGNOSI.

L’INSERIMENTO DEL DISABILE, SARA’ VALUTATO E DECISO DALL’EQUIPE DI OPERATORI DEL CENTRO      ( PSICOLOGO, ASSISTENTE SOCIALE, OPERATORI ), CON IL BENESTARE DEL DIRETTIVO.

L’INSERIMENTO DEFINITIVO AVVERRÀ DOPO UN PERIODO DI PROVA,  DURANTE IL QUALE SARÀ POSSIBILE VALUTARE L’EFFETTIVA GESTIBILITÀ  E COMPATIBILITÀ DELLA  PERSONA NELLA STRUTTURA.

TITOLI PREFERENZIALI

A) UTENTI GIÀ INSERITI,

B) I RESIDENTI,

C) REDDITI FAMILIARI BASSI,

D) I NON RESIDENTI CON IL CONTRIBUTO DEL PROPRIO COMUNE. 

DIMISSIONI

LE DIMISSIONI AVVENGONO QUANDO CESSANO LE CONDIZIONI PER LA PERMANENZA

–          COMPORTAMENTI CONNOTATI DA PERICOLOSITÀ  PER SE E PER GLI ALTRI;

–          NECESSITÀ  DI UN RAPPORTO 1/1 CONTINUO E COSTANTE.

–          L’EQUIPE SI RISERVA DI VALUTARE, CASO PER CASO LE INCOMPATIBILITÀ DELLA PERSONA.

 

REGOLAMENTO INTERNO

           I GENITORI SONO TENUTI:

1)       A RISPETTARE LE DECISIONI DEL DIRETTORE  DEL CENTRO DIURNO.  

2)       A RISPETTARE GLI ORARI DI ENTRATA E DI USCITA.

3)       AD ASSICURARE LA FREQUENZA ASSIDUA DEGLI UTENTI, E AD AVVISARE IN CASO   DI ASSENZA, PER PERMETTERE LA CONTINUITA’ DEL PROGETTO EDUCATIVO.

4)       A NON ESSERE PRESENTI DURANTE LE ATTIVITÀ DEL CENTRO  NE’ TANTOMENO AD  INTERROMPERE LO SVOLGIMENTO  DELLE STESSE,  SE NON PER MOTIVI URGENTI. SARÀ CURA DEL CENTRO COMUNICARE DI VOLTA IN VOLTA LE OCCASIONI IN CUI I GENITORI POTRANNO ESSERE PRESENTI AL FINE DI VERIFICARE L’ATTIVITÀ  SVOLTA DAI PROPRI FIGLI E IL GRADO DI INSERIMENTO.

5)       A CHIEDERE UN APPUNTAMENTO PER PARLARE CON GLI OPERATORI,

6)       A  RIVOLGERSI ALL’ASSISTENTE SOCIALE, PER QUALSIASI PROBLEMATICA,

7)       AD AFFIDARE, I RAGAZZI  ALL’OPERATORE ALL’ARRIVO, E AD AVVISARE AL MOMENTO DELL’USCITA DAL CENTRO.

N.B.   LE NORME SOPRA MENZIONATE, SI RENDONO NECESSARIE PER IL BUON  FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO, E NELL’ESCLUSIVO INTERESSE DEGLI UTENTI.

Il nostro logo

UNA ROSA BLUanffas_logo
per la sua rarità e unicità
CON IL CAPO RECLINATO
per il peso di dover sostenere per tutta la vita la disabilità
SUPPORTATA DA UN TUTORE
che ne rende forte lo stelo e che rappresenta la forza delle famiglie che si danno reciproco sostegno
RACCHIUSA IN UN RIQUADRO
che rappresenta l'unità dell'Associazione

L’unione fa la forza …

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO

Diventa socio Anffas
e potrai confrontarti, trovare sostegno e consulenza dalle famiglie che vivono la tua stessa situazione e dagli esperti che operano nel settore della disabilità intellettiva e relazionale, contribuendo anche tu all'affermazione dei diritti civili ed umani delle persone con disabilità in cui è costantemente impegnata la "grande famiglia"Anffas.

Diventare socio Anffas è semplice:se sei genitore, familiare o ti senti vicino, "amico" di una persona con disabilità intellettiva e relazionale puoi rivolgerti presso la nostra associazione per avere tutte le informazioni.

Anffas onlus

Anffas onlus è un’Associazione Nazionale di Famiglie di Fanciulli e Adulti Subnormali che nasce a Roma il 28 marzo del 1958. Nel 1964 acquisisce personalità giuridica.
Oggi Anffas conserva l’acronimo ma si definisce “Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale“.