Disegnatori d’interni

Percorso d’arte e di emozioni : genitori e figli a confronti

Il progetto nasce con lo scopo di sostenere e promuovere la genitorialità di persone con figli disabili e valorizzare gli stessi nelle loro peculiarità.

Sebbene  il progetto sia legato alla realtà della disabilità, e quindi a persone disabili e le loro famiglie, la sua accezione è sicuramente generale.

Sostenere le famiglie nel rapporto con i figli, creare un ponte affinché si instauri un  dialogo costruttivo, evidenziare, ma soprattutto promuovere la capacità di relazione degli uni e degli altri attraverso azioni diverse e confluenti, è l’origine del pensiero nato per realizzare il progetto proposto.

Le strategie usate, sono quelle del gruppo di auto – aiuto e del laboratorio di arte.

Il risultato previsto attraverso queste due metodiche è quello di mettere a confronto genitori e figli, che in un cammino parallelo,  lavorano ed elaborano vissuti emotivi, per incontrarsi e raccontarsi alla fine del percorso, allo scopo di confrontarsi in quelli che sono i desideri e le aspettative di vita.

Le fasi del progetto sono dunque quelle di.

  • Costituzione di due gruppi di auto-mutuo-aiuto: uno di persone disabili, l’altro dai loro genitori. Entrambi  realizzano  un’esperienza di crescita personale nella sfera emotiva, affettiva e relazionale, entrando in contatto con le proprie emozioni, esplorandole e lasciando che le percezioni, i sentimenti , i desideri e le necessità si rivelino,  al fine di riconoscerli e diventarne più consapevoli.
  • Dal gruppo al laboratorio creativo:dal racconto delle emozioni, si entra in contatto con le proprie risorse creative, elaborando il proprio vissuto , dandogli una forma,un colore,un suono, un odore, per  trasmetterla  creativamente agli altri.
  • Una Mostra itinerante per “comunicare” per rendere partecipi emotivamente gli altri. Un percorso narrativo che  aiuti a comprendere il cammino realizzato, attraverso la condivisione di una esperienza.

                                                                                                               Torna indietro

Il nostro logo

UNA ROSA BLUanffas_logo
per la sua rarità e unicità
CON IL CAPO RECLINATO
per il peso di dover sostenere per tutta la vita la disabilità
SUPPORTATA DA UN TUTORE
che ne rende forte lo stelo e che rappresenta la forza delle famiglie che si danno reciproco sostegno
RACCHIUSA IN UN RIQUADRO
che rappresenta l'unità dell'Associazione

L’unione fa la forza …

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO

Diventa socio Anffas
e potrai confrontarti, trovare sostegno e consulenza dalle famiglie che vivono la tua stessa situazione e dagli esperti che operano nel settore della disabilità intellettiva e relazionale, contribuendo anche tu all'affermazione dei diritti civili ed umani delle persone con disabilità in cui è costantemente impegnata la "grande famiglia"Anffas.

Diventare socio Anffas è semplice:se sei genitore, familiare o ti senti vicino, "amico" di una persona con disabilità intellettiva e relazionale puoi rivolgerti presso la nostra associazione per avere tutte le informazioni.

Anffas onlus

Anffas onlus è un’Associazione Nazionale di Famiglie di Fanciulli e Adulti Subnormali che nasce a Roma il 28 marzo del 1958. Nel 1964 acquisisce personalità giuridica.
Oggi Anffas conserva l’acronimo ma si definisce “Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale“.