Ai genitori vogliamo dire

AI GENITORI VOGLIAMO DIRE”, racconti, performance teatrali, video su quello che le persone con disabilità vorrebbero dire ai loro genitori

( L.R.95/95 Piano Regionale di interventi in favore della famiglia anno 2016)

Il progetto nasce dai segnali di cambiamento culturale  relativi all’ evoluzione del pensiero sulla disabilità. Un’evoluzione che sembra orientare una coscienza civica destinata a migliorare le condizioni di vita delle persone con disabilità, grazie alla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e all’utilizzo di strumenti e pratiche scientifiche connessi al modello della Qualità della Vita, un sistema per capire i reali desideri, le aspettative e i bisogni delle persone con disabilità, nella prospettiva dell’inclusione e della qualità di vita.

Anffas , associazione  composta prevalentemente da genitori e familiari di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, lavora affinché il cambiamento si diffonda in tutti i luoghi e in tutte le coscienze, per rendere le persone con disabilità libere di partecipare, di essere autonome, autodeterminate, incluse e che siano capaci di autorappresentarsi per ottenere il diritto ad una vita indipendente e adulta.

Nel progetto “Ai genitori vogliamo dire” le persone con disabilità, attraverso il racconto di sé, delle proprie esperienze, dei pensieri e delle proprie aspettative e desideri costruiranno momenti di riflessione rivolti principalmente ai genitori di persone con disabilità ma anche a tutti coloro che a vario titolo parteciperanno agli incontri organizzati: studenti, operatori, familiari, gente comune.

Lo scopo sarà quello di stimolare la riflessione ,   incoraggiare punti di vista diversi  sulla disabilità allo scopo di  sostenere cambiamenti positivi e concreti .

Cambiamenti che iniziano con il protagonismo delle stesse persone con disabilità che  saranno i promotori della  trasformazione investendo in prima persona  su se stessi e sulle loro capacità , impegnandosi con tutta la responsabilità di cui sono capaci.

Il  progetto coinvolge tutta la regione e partendo dalla comunità di appartenenza, si effettueranno incontri itineranti con le associazioni e le scuole partner delle varie provincie abruzzesi in cui si dibatterà sui seguenti temi :

-la famiglia

-l’educazione rivolta ai figli con e senza disabilità,

-i fratelli e le sorelle di persone con disabilità 

-l’autorappresentanza delle persone con disabilità

-la sessualità

-il lavoro

-il bullismo

-la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità

-desideri e aspettative

-altri temi  proposti in itinere

Al termine del progetto un evento spettacolo racconterà il percorso realizzato

 

PARTNER DEL PROGETTO

 MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA, UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L’ABRUZZO DIREZIONE GENERALE, UFFICIO IV-AMBITO TERRITORIALE DI CHIETI E DI PESCARA, SEDE DI PESCARALICEO STATALE “G.MARCONI” PESCARA, ISTITUTO COMPRENSIVO PESCARA 8, ISTITUTO COMPRENSIVO PESCARA 3, ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “PERTINI” DI MARTINSICURO, AZIENDA U.S.L. PESCARA U.O.C.AREA DISTRETTUALE PESCARA – U.O.S. ASSISTENZA CONSULTORIALE, COMUNE DI PESCARA, FRANCA ARBOREA REGISTA, ATTRICE, AUTRICE DI TESTI TEATRALI IN LINGUA E IN VERNACOLO DIRIGENTE DELLA COMPAGNIA TEATRALE “GLI AMICI DELLA SALETTA”, ASSOCIAZIONE COSMA – COORDINAMENTO SALUTE MENTALE, ASSOCIAZIONE CULTURALE “SCIENZA UNDER 18” PER L’ABRUZZO, L.A.A.D ONLUS  LEGA ABRUZZESE ANTIDROGA ONLUS, ANFFAS ONLUS NAZIONALE, ANFFAS REGIONE ABRUZZO, CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DI PESCARA, A.P.V.A. CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI TERAMO, ANFFAS ONLUS MARTINSICURO, ANFFAS ONLUS AVEZZANO, ANFFAS ONLUS VASTO, ANFFAS ONLUS ORTONA, AISM – ASSOCIAZIONE SCLEROSI MULTIPLA, FORUM TERZO SETTORE ABRUZZO

INCONTRI E SEMINARI

-27 NOVEMBRE 2017 – Auditorium Enrico Fermi di Celano

-29 NOVEMBRE 2017 – Istituto d’Istruzione Superiore E. Mattei di Vasto

-19 GENNAIO 2018 – Sala Consiliare del Comune di Martinsicuro

-20 GENNAIO 2018 – Istituto tecnico commerciale L.EINAUDI di Ortona

-29 GENNAIO 2018 – Liceo Marconi di Pescara

-8 FEBBRAIO 2018 – Istituto Comprensivo Pescara 8

Il nostro logo

UNA ROSA BLUanffas_logo
per la sua rarità e unicità
CON IL CAPO RECLINATO
per il peso di dover sostenere per tutta la vita la disabilità
SUPPORTATA DA UN TUTORE
che ne rende forte lo stelo e che rappresenta la forza delle famiglie che si danno reciproco sostegno
RACCHIUSA IN UN RIQUADRO
che rappresenta l'unità dell'Associazione

L’unione fa la forza …

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO

Diventa socio Anffas
e potrai confrontarti, trovare sostegno e consulenza dalle famiglie che vivono la tua stessa situazione e dagli esperti che operano nel settore della disabilità intellettiva e relazionale, contribuendo anche tu all'affermazione dei diritti civili ed umani delle persone con disabilità in cui è costantemente impegnata la "grande famiglia"Anffas.

Diventare socio Anffas è semplice:se sei genitore, familiare o ti senti vicino, "amico" di una persona con disabilità intellettiva e relazionale puoi rivolgerti presso la nostra associazione per avere tutte le informazioni.

Anffas onlus

Anffas onlus è un’Associazione Nazionale di Famiglie di Fanciulli e Adulti Subnormali che nasce a Roma il 28 marzo del 1958. Nel 1964 acquisisce personalità giuridica.
Oggi Anffas conserva l’acronimo ma si definisce “Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale“.